Dalla classica alle russian lips: tecniche dei filler labbra

12 Ottobre 2020

Le russian lips sono senza dubbio la tendenza del momento, con migliaia di hashtag su Instagram e video che spopolano su Tik Tok, tanto da scatenare un nuovo trend nell’ambito della medicina estetica. Ma in cosa consiste questo trattamento che arriva dalla Russia e sta facendo impazzire le donne italiane? Per capirlo occorre fare un passo indietro e partire dai filler labbra.

Il filler alle labbra è sicuramente uno dei ritocchi più richiesti in ambito estetico e consiste nell’aumento del volume delle labbra e la definizione della forma attraverso iniezioni di acido ialuronico. L’acido ialuronico è, infatti, il prodotto ideale per rimodellare le labbra, riproiettare il vermiglio, correggere piccole rughe o asimmetrie. E’ grazie ad esso che la pelle resta elastica e compatta e attraverso le sue iniezioni le labbra risultano più carnose, turgide e sensuali.

Le tecniche utilizzate sono diverse, così come diversi sono gli effetti che si possono ottenere: non tutte le labbra ritoccate sono uguali!

Lips Filler – Natural effect

Le principali tecniche utilizzate sono la lineare,  a ponfi o classica,  che consiste nell’inserire l’ago in modo parallelo al labbro e iniettare il filler mentre si retrae la siringa, la tecnica verticale, che vede le iniezioni perpendicolari al labbro superiore e quella seriale, che consiste nell’iniettare l’acido ialuronico con più punture per labbro, una dopo l’altra. 

Tutte le tecniche donano labbra piene e seducenti, ma è dalla verticale che deriva la tecnica russa, procedura sempre più richiesta grazie all’effetto naturale delle russian lips.

Abbandonati gli eccessi degli ultimi anni, con le labbra iper proiettate o effetti spiacevoli come le duck lips (labbra a papera), oggi il nuovo trend punta su una bellezza armoniosa e proporzionata, tipica delle russian lips.

Lips Filler – Armonia delle forme

Questa tecnica consiste nell’innalzare l’arco di Cupido attraverso iniezioni verticali, in modo da scolpire il volume del labbro superiore e alzare il vermiglio, attraverso il rilascio di piccolissime particelle di acido ialuronico.

Personalmente, utilizzo un metodo che unisce le diverse tecniche per la realizzazione di questo filler labbra, valutando soprattutto la base di partenza di ogni paziente. Questo mi permette di riempire, allargare e sollevare le labbra dove serve, innalzando l’arco di Cupido senza che la proiezione ne sia pregiudicata. Le labbra risultano carnose ma alte e piatte, con una leggera forma cuore.

A prescindere dalla tecnica utilizzata, che valuto di caso in caso, per me è fondamentale migliorare la morfologia del viso della paziente, creando le labbra più adatte all’unicità del suo viso. Le labbra sono, infatti, studiate sulla fisionomia della paziente e scolpite in armonia sul suo volto.
Le labbra risultano così naturali e, non amando particolarmente i volumi esagerati, sempre molto proporzionate.

Lips Filler – Armonia delle forme

Come ogni altro filler, è un trattamento che viene eseguito in ambulatorio, dalla durata di 20-30 minuti. Nonostante dipenda dal grado di sopportazione di ogni persona, non è particolarmente doloroso, grazie anche alla crema anestetica che viene applicata prima della sua esecuzione.

Il risultato è immediato anche se apprezzabile in un paio di giorni, una volta passato il tipico gonfiore dato dal piccolo trauma delle microlesioni. Si possono riprendere le normali attività immediatamente dopo le iniezioni, sfoggiando da subito le nuove russian lips!

La durata del filler è soggettiva e dipende da diversi fattori, dallo stile di vita, dal fumo, dalla dieta ma soprattutto dal tempo che impiega l’organismo a riassorbire l’acido ialuronico.
In ogni caso, i prodotti di nuova generazione da me utilizzati sono in grado di durare dai 3 ai 6 mesi. Ogni filler, poi, se ripetuto nel tempo crea una sorta di base nella labbra, aumentando di volta in volta il lasso di tempo tra un ritocco e l’altro.

Trattandosi di un prodotto non permanente, in caso si volesse tornare alle labbra di partenza basterà aspettare il naturale riassorbimento del prodotto.

Per avere maggiori informazioni sulla mastoplastica additiva a Roma o sulla mastoplastica additiva a Milano e i suoi costi contattami su Whatsapp per una consulenza in uno dei miei studi, presenti anche a Caserta e Den Haag (NL).

se l'articolo ti è piaciuto,
condividilo sui social

Potrebbero interessarti

FISSA UN APPUNTAMENTO

LASCIA I TUOI DATI E SARAI RICONTATTATO IL PRIMA POSSIBILE

sei già iscritto alla newsletter? NON PERDERE I NUOVI ARTICOLI pubblicati sul BLOG!

Iscrivendoti alla newsletter, accetterai le condizioni indicate nella Privacy Policy del sito
Hai qualche domanda?